martedì 10 ottobre 2017

Sott'aceto fai da te



Coppetta Maxwell&Williams, distribuito da Livellara
Sott'aceto.

Perfetti da sgranocchiare come aperitivo o quando si ha un attacco improvviso di fame...hanno talmente poche calorie che si possono mangiare senza sensi di colpa. E non vuol dire che non siano buoni, anzi!
E lo sapete che sono veramente una delle cose più banali da preparare in casa? Sul serio, sembra complicato, ma quando leggerete la ricetta vi accorgerete anche voi dell'estrema facilità....a prova di errore insomma.
Poi mettersi a fare le conserve é pure gratificante; volete mettere la soddisfazione di avere preparato tutto con le proprie mani e poi poter mangiare anche d'inverno prodotti estivi?
Ecco, con i cetrioli si é giusto giusto al limite come stagione, però con la tecnica del sott'aceto si possono preparare anche molte altre verdure. Ad esempio rapanelli, rape, cipolle rosse tagliate a fette, ma anche la giardiniera, cioè un mix di cavolfiore, carote, sedano e peperoni. 
Per fare i sott'aceto si devono scegliere verdure freschissime e senza abbaccature, che vanno lavate bene, tagliate a pezzi regolari, messe nei barattoli sterilizzati e coperte con marinata bollente. Si chiudono poi i barattoli, li si lascia raffreddare capovolti e si aspettano un paio di giorni in modo che la marinata faccia la sua magia. 
Sì, perché il segreto é tutto lì, nel liquido: aceto, acqua, sale e zucchero, ai quali si aggiungono poi spezie ed erbe aromatiche a piacere. Imprescindibile é l'aneto, che conferisce quel gusto inconfondibile al tutto. 
Voi iniziate a prepararne un paio di barattoli e poi vedrete che non potrete più farne a meno ;)

Cetrioli Sott'Aceto
dosi | 3 vasi da 500 ml
cetrioli | 1,5 kg
aceto bianco | 350 ml
acqua | 350 ml
sale grosso | un cucchiaio
pepe | un cucchiaio
pepe rosa | un cucchiaio
semi cumino | un cucchiaio
cardamomo | 5 capsule
aneto | un mazzetto
alloro | 3 foglie

Lavare bene e tagliare a bastoncini i cetrioli, senza sbucciarli: dovranno essere della stessa altezza del vaso che li conterrà. Disporli nei vasi, alternati all'aneto lavato.
In una larga pentola riunire acqua, aceto, sale, zucchero e spezie. Quando raggiungerà il bollore spegnere il fuoco e versare il liquido, comprese le spezie, nei vasi sterilizzati direttamente sopra le verdure; chiudere bene, e lasciare raffreddare capovolti.
Si conservano a temperatura ambiente per 6 mesi e, una volta aperti, in frigorifero per un paio di settimane.

Il consiglio di Joe Toastino
Come già detto sopra, si possono usare tutte le verdure che si preferiscono. Lo stesso vale per le spezie: utilizzate quelle che vi piacciono di più :)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...