mercoledì 2 agosto 2017

Pesche&Cocco

Rieccoci con le pesche :)

Dopo la ricetta della torta pesche e cioccolato oggi è tempo della versione con il cocco.
Che dire del cocco? Tanto buono e versatile in cucina, quanto complicato da aprire; hai voglia a sbatterlo a terra, prenderlo a martellate, scaraventarlo giù dal balcone, usare il lanciafiamme (ok, stiamo esagerando)...ogni volta una lotta.
Con il tempo però abbiamo messo a punto un nostro personale metodo che ci permette di aprire la noce senza fare troppi danni. Per prima cosa, con un cavatappi, facciamo un foro in uno dei tre buchi che si trovano agli estremi del cocco; si individua in fretta perché è l'unico dei tre che si riesce a forare. Poi ci mettiamo sul lavandino e facciamo uscire tutta l'acqua.
Fatto questo, prendiamo il cocco con una mano, senza stringerlo troppo, e diamo dei colpi con il batticarne, sul lato bombato; il questo modo si crea una grossa crepa, che con un altro colpo secco apre del tutto la noce. Poi, con un coltellino senza punta e facendo molta attenzione, stacchiamo la polpa dal guscio e la mettiamo in un recipiente sotto l'acqua corrente per sciacquarlo bene. Ed il gioco è fatto.
Tutto questo preambolo per dirvi che a noi non piace usare il cocco secco, se non in rari casi. Di cui magari parleremo per altre ricette :)
Questa torta, per quello che riguarda l'impasto, ricorda molto un'altra torta, o meglio pie, sempre di pesche, che vi proponemmo l'anno scorso. Una specie di frolla, ma senza uova; preparata con acqua ghiacciata e un goccio di aceto che, nella versione senza zucchero, è perfetta anche per le torte salate.
In realtà assomiglia alle galette di origine francese; un impasto ripiegato poi sui bordi che contiene i più diversi tipi di ripieni...ed infatti ci si può sbizzarrire e scegliere la frutta che si preferisce.
In questo caso pesche e cocco si abbinano alla perfezione e le scaglie che si spargono a pioggia dopo che il dolce è stato cotto in forno, sono la classica ciliegina sulla torta :D

Torta alle Pesche e Cocco
dosi | 8 persone
noce di cocco | una
pesche | 1 kg
farina 00 | 250 gr
farina integrale | 200 gr
zucchero | 100 gr
burro | 180 gr
aceto di mele | un cucchiaio
acqua fredda | 125 gr
vaniglia | una bacca
uovo | uno
zucchero di canna | due cucchiai
sale | un pizzico

In un'ampia ciotola versare la farina, i semini della bacca di vaniglia, il sale ed il burro freddo tagliato a cubetti. Impastare con la punta delle dita, fino a che non si formeranno delle frosse briciole, poi aggiungere l'acqua fredda e l'aceto. Impastare velocemente, fino ad ottenere un panetto liscio e mettere a riposare in frigorifero per almeno un paio d'ore. Nel caso l'impasto fosse troppo molle aggiungere un paio di cucchiai di farina.
Aprire la noce di cocco e ricavarne la polpa; grattuggiarne metà, mentre l'altre parte ridurla a lamelle sottili con l'aiuto di un pelapatate.
Riprendere l'impasto e stenderlo in un rettangolo di circa 30x40 cm, spesso 5 mm. Trasferirlo in una teglia foderata con carta da forno e cospargerlo con il cocco grattuggiato. Cospargere con le pesche lavate e tagliate a fette spesso circa 3 mm, lasciando libero uno spazio di circa 4 cm su tutti i lati; ripiegare i bordi su se stessi, spennellarli con l'uovo sbattuto, cospargere tutta la torta con lo zucchero di canna e cuocere in forno caldo a 200° per 40 minuti o fino a che la pasta non sarà dorata.
Lasciare intiepidire e servire con le lamelle di cocco.

Il consiglio di Joe Toastino
Si possono usare diversi tipi di frutta per questa torta. Ad esempio un misto di pesche e prugne oppure prepararla solamente con dei frutti di bosco misti come more e mirtilli.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...