mercoledì 12 luglio 2017

Condivisione


Teglia Costa Nova, distribuita da Livellara

Oh, le pesche.

Dicevamo giusto l’altra settimana che eravamo al limite con la stagione delle ciliegie, che ecco arrivare le pesche.
E le pesche per noi vogliono dire fare immediatamente un dolce che, ci siamo accorti solo ora, non vi avevamo ancora mai proposto.
Quindi rimediamo subito con questa buonissima torta al cioccolato, da portare in tavola direttamente nella teglia, per condividerla con i commensali. Tra l’altro la si può servire in due modi: o appena uscita dal forno, oppure dopo averla lasciata riposare in frigorifero per qualche ora.
Ancora tiepida di forno, all’interno è ancora leggermente morbida, come le tortine con il cuore fondente; lasciandola riposare in frigorifero invece si rapprende e assume la consistenza di un brownie. In tutti i due i casi comunque è ottima, grazie anche alle pesche che non devono essere troppo mature, in modo che il leggero retrogusto acido vada a contrastare con la ricchezza dell’impasto al cioccolato.
Questo dolce, lo abbiamo messo assieme quasi per caso, tempo fa: cena con amici, che chiedevano, appunto, i tortini con cuore fondente. Però se gli amici iniziano ad essere più di 10, stare dietro a riempire gli stampini singoli non è cosa; quindi ci è venuto in mente di mettere tutto in una teglia grande, da portare sulla tavola con un bel cucchiaio. Della serie…minima fatica, massimo risultato.
Le pesche diciamo che ci sono finite dentro quasi per caso; le avevamo lì da usare e ci siamo detti…proviamo! L’abbinata con il cioccolato è perfetta e poi lo stacco cromatico è proprio bello. D’altronde, anche l’occhio vuole la sua parte, no? ;)
Da quella cena quindi questo dolce è diventato un classico delle nostre estati, fa niente se si deve accendere il forno…ne sarete ampiamente ricompensati :)

Torta Fondente alle Pesche
dosi | 10 persone
pesche | 5
cioccolato fondente | 150 gr
burro | 150 gr
zucchero | 150 gr
farina | 75 gr
uova | 3
sale | un pizzico

Tritare grossolanamente il cioccolato e farlo fondere a bagnomaria assieme al burro; lasciare poi intiepidire.
Montare i tuorli con lo zucchero, fino a che non saranno gonfi e chiari; versarli nel composto di cioccolato, seguiti poi dalla farina.
Montare gli albumi con un pizzico di sale e incorporarli delicatamente con una spatola all'impasto, per non smontarli; versare in una teglia dal diametro di circa 24 cm leggermente imburrata, completare con le pesche tagliate a metà e cuocere in forno caldo a 150° per 50 minuti o fino a che non si sarà formata una crosticina sulla superficie.
Lasciare riposare 10 minuti poi servire oppure, lasciare raffreddare completamente il dolce, metterlo in frigorifero per un paio d'ore almeno e poi servirlo.

Il consiglio di Joe Toastino
Per un sapore ancora più ricco potete aggiungere degli amaretti; basta aggiungerne una manciata, sbriciolati, all'impasto, subito prima di versarlo nella teglia.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...