giovedì 4 maggio 2017

Effetti speciali

Piatto Maxwell&Williams, distribuito da Livellara

Sì, anche in questa ricetta ci sono le fragole :)

Le vedete queste bellissime uova? Ecco, il colore é anche merito loro.
Sull'ultimo libro di Nigella le abbiamo viste e ce ne siamo innamorati; di base sono delle semplicissime uova sott'aceto, ma con in più lo sprint del colore.
Ecco, noi diciamo semplicissime uova sott'aceto, ma in realtà non le avevamo mai mangiate o preparate, quindi ci siamo fatti convincere dalla foto del libro :)
Ma che cos'é che le tinge di rosa? La ricetta originale prevede barbabietola, cipolla rossa e aceto di vino rosso; noi ci abbiamo messo anche le fragole. Non sappiamo se la nostra aggiunta abbia aiutato o meno, ma le uova vengono proprio bene; fuori sono di un forte rosa scuro, mentre quando le si taglia, dentro si scopre un'altra sfumatura più leggera, che con il tuorlo crea un contrasto che è una gioia per gli occhi.
Per arrivare a questo risultato le abbiamo lasciate per una settimana nella salamoia, ma più rimangono immerse e più si colorano. Tra l'altro durano un mese abbondante, quindi se ne possono preparare in quantità e provarle con il passare del tempo.
Il procedimento poi è veramente semplicissimo, lo vedrete nella ricetta...bisogna essere solo pazienti e aspettare che la marinata faccia la sua magia :)
Ah, un piccolo appunto sulla barbabietola cruda: si trova facilmente anche al supermercato, quindi non preoccupatevi. Con quella avanzata abbiamo preparato un'insalata, semplicemente grattuggiandola e condendola con olio, qualche goccia di limone, sale e pepe.
Ma lo sapete che è molto più buona di quella già cotta?

Uova Sott'Aceto Rosa
dosi | 10 uova
uova | 10
fragole | 100 gr
barbabietola cruda | 100 gr
cipolla rossa | una media
sale | 3 cucchiai
zucchero | 3 cucchiai
zucchero a velo | 80 gr
aceto di vino rosso | 500 ml
acqua | 500 ml

Lavare le fragole, eliminare il picciolo, tagliarle in quattro, o in due se piccole, e metterle in una pentola assieme alla barbabietola pelata e tagliata a cubetti e la cipolla sbucciata e tagliata a fette spesse. Aggiungere sale, zucchero, acqua, aceto e portare a ebollizione; far sobbollire per un minuto, togliere dal fuoco e lasciare in infusione per un giorno.
Mettere le uova a temperatura ambiente in una pentola capiente, coprirle d'acqua fredda, portare a bollore e lasciare sobbollire dolcemente per 7 minuti. Farle poi raffreddare sotto l'acqua fredda e sgusciarle.
Lavare bene un barattolo di vetro con chiusura ermetica, che entri comodamente in frigorifero; mettere dentro le uova sode e versare la marinata, prima filtrata per eliminare fragole e verdure. Se il liquido non fosse sufficiente a coprire le uova, rabboccarlo con altro aceto.
Chiudere con il coperchio e lasciare riposare in frigorifero per almeno 4 giorni prima di consumarle. Si conservano, sempre in frigorifero, per un mese.

Il consiglio di Joe Toastino
Se vi piace il piccante unite alla marinata anche mezzo peperoncino rosso, privato però dei semi. Aiuterà anche a colorare di più le uova :)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...