venerdì 14 aprile 2017

Panini di Pasqua



"Half for you and half for me, between us two shall goodwill be"


Ovvero: metà per me, metà per te, tra di noi amicizia ci sarà.
Suona più o meno così questa frase che due persone devono pronunciare per garantirsi l'amicizia per l'anno a seguire. Pronunciata condividendo un hot cross bun. Che altro non é che un panino dolce, preparato il Venerdi Santo nei paesi anglosassoni.
La particolarità di questi panini è la croce che viene disegnata sopra, con una glassa di farina ed acqua, prima di infornarli; di modo che, una volta cotti, le croci risaltino sul fondo dorato. Un vezzo estetico, ma con un significato religioso: infatti ricordano la crocifissione. Ecco anche spiegato perché tradizionalmente vengono preparati il Venerdì Santo.
Ne avevamo già viste parecchie di ricette su internet, ma sempre con la coda dell'occhio...lette distrattamente e poi messe da parte in un angolino della mente per tempi futuri. Che sono arrivati e quindi é ora di proporveli. Giusto in tempo per Pasqua :)
Come dicevamo, sono dei panini morbidi morbidi, aromatizzati alla cannella, arricchiti con uvette e completati, appena usciti dal forno, con una spennellata di marmellata di albicocche, in modo da renderli belli lucidi.
Si mangiano poi tiepidi con del buon burro e della ancora più buona marmellata; tra l'altro rimangono soffici per parecchi giorni, senza perdere la loro fragranza.
Noi li abbiamo messi in una teglia rotonda, ma andrà benissimo una quadrata. Oppure si possono mettere singolarmente sulla placca del forno. Decidete voi come più vi piace...l'importante é condividerli con gli amici :)

Buona Pasqua!

Hot Cross Buns
dosi | 12 panini
farina 00 | 630 gr + 30 gr
burro | 50 gr
uova | uno
zucchero | 100 gr
lievito di birra secco | 1 cucchiaio 
cannella | 2 cucchiaini
uvette | 250 gr
latte intero | 370 gr
arancia | una
limone | uno
marmellata di albicocche | 3 cucchiai


In una larga ciotola versare il latte tiepido, due cucchiai di zucchero e il lievito; lasciare da parte per 5 minuti.
Aggiungere poi la farina, il burro fuso, l'uovo, la cannella, l'uvetta ammollata e scolata, la scorza grattuggiata dell'arancia e del limone e lo zucchero rimasto. Impastare fino ad avere un panetto liscio, poi trasferirlo in una ciotola unta con un filo d'olio, coprirla con un canovacio e lasciare lievitare al tiepido per un'ora, o fino al raddoppio del volume. Riprendere l'impasto, lavorarlo brevemente e dividerlo in 12 parti uguali; formare delle palline e metterle in una teglia imburrata. Lasciare lievitare un'ora ancora, poi, con una tasca da pasticcere, disegnare sui panini delle croci con la glassa preparata con 30 gr di farina e 30 gr di acqua. 
Infornare a 200° per 30/35 minuti, provando la cottura con uno stecchino di legno. Togliere dal forno e spennellare con la marmellata di albicocca, fatta scaldare in un pentolino per renderla fluida. Servire tiepidi con burro e marmellata.

Il consiglio di Joe Toastino
Se vi piace, potete rendere più ricchi questi panini aggiungendo all'impasto 50 gr circa di cedro o arancia canditi.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...