lunedì 6 marzo 2017

Spine



Parliamo un momento di carciofi.

Non se ci piacciono o no. Ci piacciono, e tanto. Non ci piace però pulirli.
Tra gambi e foglie sono tutti una spina e ogni volta che li puliamo ci pungiamo e siamo pieni di graffi. Nemmeno avessimo litigato con un gatto. 
Ora è il periodo in cui al mercato te li tirano praticamente dietro; l'altro giorno siamo tornati a casa con due buste piene, che era ormai fine giornata e l'ortolano se ne voleva praticamente disfare. Benissimo per noi :)
Peccato che poi trasportarli senza pungersi è praticamente impossibile, le buste di plastica fanno un baffo alle spine; ma sopratutto tirarli fuori dalle suddette buste cercando di non sfregiarsi è un'impresa.
Viene poi la parte più difficile: la pulizia. Noi qualche cerotto lo teniamo sempre a portata di mano, che la puntura è dietro l'angolo, oramai siamo rassegnati . E delle due famose buste quello che rimane è veramente poco, che è praticamente tutto scarto.
Comunque...tutto questo preambolo è per dirvi che oggi la ricetta è una buonissima torta con carciofi caramellati. Con una ancora più buona base di frolla salata con farina di segale. Che se non trovate potete sostituire con delle altre farine a vostro piacimento. Tanto rimane comunque buona. E sopratutto non è difficile da lavorare come le frolle dolci, non c'è troppo da disperare quando la si stende; un motivo in più per convincervi ad abbandonare gli impasti già pronti da supermercato ;)
Ma i carciofi? Li abbiamo usati tagliati a metà e non direttamente mischiati nel ripieno, così ogni commensale ne avrà uno nella sua fetta. Ed esteticamente è tutto più bello da vedere...d'altronde anche l'occhio vuole la sua parte, no? :)

Torta ai Carciofi Caramellati
dosi | 6 persone
farina 00 | 170 gr
farina di segale | 75 gr
burro | 120 gr
acqua fredda | 80 ml
carciofi | 3
ricotta | 150 gr
stracchino | 150 gr
uova | 3
parmigiano grattugiato | 30 gr
olio evo | 2 cucchiai
vino bianco | mezzo bicchiere
miele | due cucchiai
timo | due rametti
sale&pepe | qb

In una ciotola versare le due farine, una presa di sale e il burro freddo tagliato a cubetti; impastare con la punta delle dita fino ad ottenere delle grosse briciole. Unire poi l'acqua fredda e continuare a impastare velocemente fino formare un panetto. Avvolgerlo in della pellicola da cucina e lasciare riposare in frigorifero per un'ora.
Riprendere l'impasto, stenderlo in uno spessore di 3/4 mm, foderare una teglia da 24 cm di diametro, poi rimettere in frigorifero.
Pulire i carciofi, tagliarli a metà e farli rosolare in una padella antiaderente con l'olio; sfumarli poi con il vino, farlo evaporare, versare a filo il miele, salare, pepare, mettere il coperchio e lasciare cuocere fino a che non saranno teneri e caramellati. Togliere dal fuoco e tenere da parte.
Riprendere la teglia, appoggiare a contatto dell'impasto un foglio di carta da forno e versarci sopra dei legumi secchi, in modo che la teglia sia piena fino al bordo; cuocere a 180° per 15 minuti, poi levare i legumi e la carta da forno e cuocere per ancora 10 minuti o fino a che la pasta non è leggermente croccante.
Nel frattempo, in una ciotola mescolare assieme la ricotta, lo stracchino, le uova, le foglioline del timo, il parmigiano, sale e pepe; versare nella tortiera, completare con i carciofi e cuocere ancora per 25 minuti o fino a che il ripieno non si sarà rassodato. Sformare la torta, lasciarla intiepidire leggermente e servirla.

Il consiglio di Joe Toastino
I formaggi del ripieno si possono modificare senza problemi. Va benissimo anche usare solo ricotta oppure, per un ripieno più sostanzioso, del formaggio spalmabile.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...