giovedì 12 gennaio 2017

In difesa del Cavoletto. Parte seconda



Buon anno :)

Ritorniamo con una ricetta a base di cavoletti di Bruxelles; se vi ricordate, qualche tempo fa, vi proponemmo un piatto a base di cavoletti. Voleva essere una difesa per questo tipo di cavolo, odiato praticamente da tutti.
Sì, perché i cavoli in generale piacciono, poi chiedi del cavoletto e tutti, ma proprio tutti, iniziano a fare delle facce strane; no, il cavoletto proprio no...è praticamente il brutto anatroccolo della sua famiglia.
Noi non capiamo perché. D'altronde a cucinarlo fa esattamente lo stesso odore degli altri tipi di cavoli; e nemmeno sapore e consistenza differenziano di molto. Ovvio, a meno di cucinarli nel modo corretto. Perchè anche a noi è capitato di trovarci nel piatto dei cavolini bolliti, stracotti e ridotti praticamente in poltiglia...ecco allora lì sì che la faccia strana la facciamo anche noi. Si tratta solo di cuocerli il giusto per mantenerli croccanti, che poi siano bolliti, in padella o al forno poco importa.
E quindi oggi vi proponiamo un gratin di cavoletti, bello da vedere e buono da mangiare; e ci abbiamo fatto anche un'aggiuntina delle nostre, per rendere il piatto un poco più particolare. Avevamo una fetta di panettone superstite, che aspettava di essere mangiata; ci abbiamo pensato sopra un momentino e l'abbiamo usata nel gratin; delle grosse briciole messe all'ultimo, per la gratinatura.
Anche se abituati a sperimentare, questa volta non è che eravamo proprio sicuri sicuri di quello che avevamo fatto...ma la sapete una cosa? L'abbinata è proprio buona, dovete provarla! Dai, lo sappiamo che anche voi, da qualche parte, avete ancora del panettone superstite...provateci :)

Cavoletti di Bruxelles Gratinati con Briciole di Panettone
dosi | 4 persone
cavoletti di bruxelles | 12 circa
parmigiano | 50 gr
latte | 300 ml
panettone | 50 gr
timo | qualche rametto
noce moscata | un pizzico
sale&pepe | qb

Pulire i cavoletti dalle foglie esterne, lavarli e tagliarli a metà.
In una ciotola mescolare con una frusta la ricotta, il parmigiano, le uova, il latte, la noce moscata, sale, pepe, e le foglioline di timo; versare il composto in una teglia da 20x30 cm circa, poi metterci i cavoletti, con la parte tagliata rivolta verso l'alto. Cuocere in forno caldo a 180° per 40 minuti o fino a che i cavoletti non sono teneri; per ultimo ricavare delle grosse briciole dalla fetta di panettone, distribuirle nella teglia e far gratinare per qualche minuto, fino a che non diventano dorate. Servire subito.

Il consiglio di Joe Toastino
Questo gratin viene benissimo anche sostituendo la ricotta vaccina con quella di capra...provatela :)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...