lunedì 20 aprile 2015

Cosa fare con una cassetta di limoni_Limoni Confit

Limoni, parte terza.

Eccoci ancora qua a proporvi una ricetta a base di limoni. D'altronde ne avevamo una cassetta piena da far fuori, quindi aspettatevi altri post su questo tema (ok, uno in verità, poi basta, promesso).
Dunque, dopo lemon curd e limoncello oggi tocca ai limoni confit. Che sono la prima cosa che ci è venuta in mente di preparare quando è arrivata la famosa cassetta di limoni; abbiamo però aspettato perché avevamo bisogno del succo dei limoni; succo che viene da quelli finiti nel limoncello, dove avevamo usato solo le bucce. Come vedete, non si butta via nulla :) 
Questi limoni sono uno degli ingredienti principali della tajine, piatto che purtroppo non abbiamo mai assaggiato; o meglio, non abbiamo mai assaggiato nel suo paese di origine, il Marocco. Dovremmo porvi rimedio, prima o poi :)
In realtà non la abbiamo nemmeno mai cucinata, quindi ora con questi limoni non abbiamo più scuse. Ovviamente poteti usarli per qualsiasi ricetta, dal pesce, alla carne, ad un'insalata di cous cous...insomma, dove di solito si usano i limoni normali, si possono usare tranquillamente quelli confit. Servono però un paio di accorgimenti; vanno puliti molto bene dal sale, quindi sciacquati abbondantemente sotto l'acqua. Poi bisogna eliminare tutta la polpa residua e utilizzare solamente la buccia; non preoccupatevi della parte bianca...avrà perso tutto l'amaro, quindi non disturba assolutamente. Il sapore è molto intenso, vanno usati con parsimonia, altrimenti rischiano di coprire completamente tutti gli altri ingredienti; al palato sono piacevolmente aspri, con una nota dolciastra e un pizzico, ma proprio poco, di amaro.

Limoni Confit
limoni bio | qb
succo di limone | qb
sale grosso | qb
pepe in grani | qb
alloro | qb

Incidere i limoni, con un taglio a croce, procedendo per tutta la lunghezza del frutto. Non tagliarli fino in fondo, ma lasciare l'ultima parte intera, in modo da ottenere quattro spicchi uniti; riempire i limoni così tagliati con il sale grosso, poi metterli in un vaso capiente, alternando strati di limoni e sale, miscelato assieme ai grani di pepe e l'alloro. Fare in modo che il sale riempia tutti gli spazi vuoti, finire con l'ultimo strato di sale, schiacchiare bene, poi chiudere il barattolo e lasciarlo riposare per una settimana.
Dopo una settimana eliminare tutto il liquido che si sarà prodotto e riempire a filo con il succo di limone e dell'altro sale, nel caso in cui i frutti non ne siano coperti. Chiedere il barattolo e lasciarlo riposare per almeno un mese, prima di consumare i limoni.

Il consiglio di Joe Toastino
Se volete un sapore più delicato, sostituite il succo di limone con dell'olio evo; i limoni saranno leggermente meno asprigni e potrete anche utilizzare l'olio nelle vostre ricette.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...