giovedì 12 marzo 2015

Cous cous di fine inverno

Come al solito in ritardo.

Però siamo ancora in tempo a proporvi questa ricetta, per il calendario è ancora inverno, anche se fuori il sole inizia finalmente a farsi tiepido :)
Questo cous cous lo abbiamo fatto molte volte durante gli scorsi mesi, perché si cucina praticamente da solo; la ricetta che vi lasciamo è il frutto di diversi aggiustamenti della ricetta originale, presa da un ritaglio di rivista inglese, oramai qualche anno fa.
In origine erano previste delle albicocche secche, ma sinceramente ci sembravano troppo, anche perché la zucca e la carota conferiscono al tutto una nota deisamente dolce; abbiamo preferito le uvette, che sì, sono dolci anche loro, ma decisamente meno “ingombranti” al palato.
Anche per quanto riguarda le spezie abbiamo fatto un cambiamento: al posto del curry del peperoncino. Questo non perché non ci piaccia, anzi; ma le spezie erano già abbastanza, senza doverne inserire un'altra...per dare quel tocco di piccante che potesse bilanciare il tutto, abbiamo messo, appunto, un poco di peperoncino, che non aggiunge ulteriori aromi alla miscela.
Questa ricetta poi si presta a molti adattamenti; di base si possono usare tutte le radici/tuberi e simili che si hanno sotto mano...anche del cavolfiore o dei cavoletti di Bruxelles sono ottimi, insomma, sta tutto alla vostra fantasia :)
Anche in questo caso è una ricetta vegana, ve ne eravate accorti? Vi volevamo fare un altro esempio su come si potesse fare questo tipo di cucina senza ingredienti strani. Vi starete chiedendo...ma le proteine? Bhe ci sono i ceci a fornirle, sostituiscono benissimo la carne.
No, non vogliamo convincervi a diventare vegani, siamo solo sempre più convinti che si possa cucinare questo tipo di piatti senza disperare. Anzi, se ci pensate, nelle nostre tradizioni regionali di esempi di cucina senza ingredienti di origine animale ne è pieno. La ribollita toscana ad esempio, verdure e fagioli e qualche buona fetta di pane ad accompagnare, che altro chiedere?
Piccola postilla. Negli ingredienti ci sono le patate, in realtà la ricetta dice di usare delle pastinache. Ecco: se sapete dove recuperarle fatecelo sapere, perché noi non siamo proprio riusciti a trovarle e ora siamo curiosi di usarle in cucina, anche solo per sapere che sapore hanno :D

Cous Cous Speziato
dosi | 4 persone
carote | 2 grandi
scalogni | 8
patate | 2 medie
bastoncini di cannella | 2
zucca | 300 gr
uvetta | 50 gr
ceci in scatola | 200 gr
anice stellato | 4 frutti
alloro | 3 foglie
olio evo | 5 cucchiai
zenzero | ½ cucchiaino
paprika | ¼ cucchiaino
curcuma | ¼ cucchiaino
peperoncino | ¼ cucchiaino
acqua | 350 ml
cous cous | 320 gr
brodo vegetale | 480 ml
sale | qb

Sbucciare carote e patate e tagliarle a pezzi di 2 cm circa; metterle in una teglia da forno assieme agli scalogni pelati, le foglie di alloro, la cannella e l'anice stellato. In un piccolo barattolo mettere quattro cucchiai d'olio, le spezie rimaste, del sale, chiudere con il coperchio e scuotere energicamente; versare sulle verdure, mescolare bene e cuocere in forno caldo a 190° per 15 minuti.
Aggiungere poi la zucca sbucciata, tagliata a pezzi di 2 cm, e continuare la cottura per 35 minuti. Finire mettendo l'uvetta, precedentemente ammollata in acqua tiepida per 20 minuti, i ceci, l'acqua e far cuocere per altri 10 minuti, o fino a che l'acqua non si sarà parzialmente ridotta.
Nel frattempo mettere il cous cous in una ciotola, versarci sopra il brodo bollente e lasciare riposare coperto per 10 minuti; sgranare poi con due frchette e servire accompagnato dalle verdure.

Il consiglio di Joe Toastino
Appena uscite dal forno, spargete sulle verdure delle mandorle appena tostate, aggiungeranno una piacevole parte croccante al piatto.

2 commenti:

  1. mmmm sai che mi ispira moltissimo? amo le spezie e le metterei ovunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bhe, allora questa è l'occasione giusta per fare nuovi esperimenti con le spezie ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...