martedì 8 luglio 2014

La torta dell'agente Cooper


Chi non l'ha visto?
Noi no, almeno fino a poco tempo fa. Da piccolini non siamo riusciti a vederlo (leggi: non ce lo hanno fatto guardare), ma nelle ultime settimane lo abbiamo ripreso in mano per poter finalmente capire che cosa succedeva nel paesello sperduto in mezzo ai boschi.
No, Joe Toastino non si è trasformato improvvisamente in un blog di recensione di telefilm, non preoccupatevi.
Però durante la visione delle puntate eravamo distratti da una cosa, che più o meno ricorreva in ogni puntata: la torta di ciliegie che l'agente Cooper ordinava al Double R Diner. Ecco, l'immagine di quella fetta strabordante di ciliegie amaranto, accompagnata da una bella cucchiaiata di panna...bhe, ci si era fissata in testa.
Quindi si è resa necessaria una ricerchina per i vari siti americani che trattavano dell'argomento (e ce ne sono parecchi), per provare a replicare dal vero quell'immagine televisiva. Come poteva essere ovvio le ricette si contraddicevano l'una con l'altra, quindi anche questa volta abbiamo scelto quella che ci convinceva di più; in realtà abbiamo preso la pasta frolla da una parte e il ripieno dall'altra.
Non possiamo sapere il sapore della torta del telefilm, ma quella che abbiamo messo assieme noi ci è piaciuta molto :)
La frolla si lavora benissimo, anche con il caldo di questo periodo; mentre il ripieno ha quel saporino acidulo che bilancia perfettamente l'impasto...insomma, se anche voi siete rimasti incantati dalla torta di ciliegie dell'agente Cooper, dovete assolutamente provarla!
Piccola nota a margine: procuratevi uno snocciolatore, che la torta è piena di ciliegie e rischiate di impazzire se non usate uno di quegli aggeggini magici ;)

Torta di Ciliegie
dosi | una tortiera da 24 cm di diametro
farina | 275 gr
burro freddo | 150 gr
zucchero a velo | 30 gr
uova | 2
acqua | ½ cucchiaio
ciliegie fresche denocciolate | 750 gr
zucchero | 100 gr
maizena | 2 cucchiai
vaniglia | un baccello
limone | uno
zucchero di canna | un cucchiaio

Versare in una ciotola capiente la farina con lo zucchero a velo, aggiungere il burro freddo tagliato a cubetti e iniziare a lavorare con la punta delle dita, fino a formare delle briciole. A questo punto aggiungere l'uovo mescolato con l'acqua e lavorare velocemente fino ad ottenere un impasto liscio. Avvolgere con della pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per almeno due ore, meglio tutta la notte.
In una pentola con il fondo spesso versare le ciliegie denocciolate, lo zucchero, il baccello di vaniglia tagliato per il lungo e la scorza del limone grattuggiata; portare a bollore a fuoco basso e lasciare sobbollire per 10/15 minuti.
Mescolare la maizena con il succo del limone, versare nella pentola e mescolare fino a che il composto di ciliegie non si addensa; togliere dal fuoco, lasciare raffreddare e poi eliminare la vaniglia.
Riprendere la pasta dal frigorifero, dividerla a metà e stendere le due parti dello spessore di circa 5 mm; rivestire il fondo della teglia con la pasta, versare le ciliegie, spennellare i bordi con l'uovo sbattuto e chiudere con la pasta rimanente. Premere bene i bordi in maniera tale da sigillarli, spennellare la superficie con l'uovo sbattuto rimasto e spolverizzare con lo zucchero di canna. Con un coltellino affilato fare un taglio a croce al centro della torta e ripiegare i lembi all'esterno; questa operazione serve a fare in modo che il vapore abbia un punto di uscita, così la frolla non risulterà molle dopo la cottura.
Cuocere in forno preriscaldato a 180°, per circa 35 minuti, fino a che la torta non è ben dorata. Sfornare e servire tiepida.

Il consiglio di Joe Toastino
Servite la torta con della panna appena montata; l'aspro delle ciliegie si sposerà benissimo con la panna!!!

2 commenti:

  1. Io devo essere una delle poche persone che non ha visto quella serie. Ho visto qualche puntata qua e la ma allora non mi aveva intrigato, forse non avevo l'età giusta, quindi non mi ci sono mai interessata. La torta però mi interessa, e parecchio :-)
    La frolla ha poco zucchero ma abbastanza burro quindi avrei detto che fosse invece difficile da lavorare. Non si bagna con i succhi della frutta? quando faccio questi tipo di crostate ho sempre il terrore che la base diventi morbida e umidiccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente recuperare! Così possiamo parlarne, magari mentre gustiamo la cherry pie! :)
      La frolla è facile da lavorare, e il fatto che ci sia poco zucchero servirà anche a farci sentire meno in colpa quando la divoreremo!
      Fammi sapere quando la prepari, io porto il cofanetto dei DVD!!
      Un bacione

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...