mercoledì 16 luglio 2014

Passepartout

Pomodorini.

Dovete sapere che appena inizia la stagione dei pomodori ciliegini (o datterini...insomma, tutti i pomodori in formato mignon che ci capitano sotto mano) almeno un paio di volte a settimana prepariamo il contorno estivo per eccellenza, per noi. Pomodorini al forno.
Si ecco, estate e forno non vanno proprio d'accordo, ma per questa ricetta non siete obbligati a stare davati al forno in contemplazione...in fondo non si tratta di un pan di spagna, non bisogna controllare maniacalmente la cottura.
Dicevamo, i pomodorini; si tratta di una ricetta scema, ma che vi salva la vita, credeteci. Prendete un tot di pomodorini (tanti, perché una volta assaggiati non ci si ferma più, è impossibile) si tagliano a metà (ecco, l'unica parte noiosa) si mettono in teglia e si condiscono con olio, origano, aglio, zucchero, sale&pepe. Poi via la teglia in forno e via anche voi dalla cucina...spalancate la finestra e cambiate stanza, tanto loro si cucinano pian pianino, da soli, senza che dobbiate curarli (ecco, magari buttate un occhio dopo mezz'ora, non si sa mai). Tornate dopo un'oretta e troverete il contorno pronto da servire. Con cosa? Con qualunque cosa vi passa per la mente. Si sposano benissimo con una bella mozzarella o comunque formaggi non troppo saporiti, del pesce, come antipasto, da metter sulle bruschette...e sono ancora più buoni il giorno dopo. Insomma, un passepartout per pranzi e cene estivi.
Noi questa volta li abbiamo usati per condire una pasta, da mangiare a temperatura ambiente. Ci abbiamo fatto un pesto abbastanza rustico, non va lavorato molto; un paio di colpi di frullatore con mandorle e basilico ed il gioco è fatto.
Potete usare il tipo di pasta che più vi piace, però che sia corta e di un formato che raccolga bene il sugo; noi in questo caso abbiamo provato con dei fusilli bucati. Ovviamente si può provare anche con l'integrale, perché no? Sperimentate!
Oltre ad essere veloce da preparare e molto buona, questa ricetta andrà benissimo anche per i vostri ospiti vegani...insomma, piacerà a tutti, ve lo assicuriamo :)


Pasta con Pesto di Pomodorini
dosi | 6 persone
pasta corta | 500 gr
pomodori ciliegini | 600 gr
mandorle pelate | 100 gr
basilico | 20 foglie circa
olio evo | 5 cucchiai
origano | 1 cucchiaio
aglio | 4 spicchi
zucchero | 1 cucchiaino
sale&pepe| qb

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e metteteli in una teglia, con il lato del taglio rivolto verso l'alto. Condire con 2 cucchiaio d'olio, l'origano, lo zucchero, sale, pepe e cuocere in forno preriscaldato a 150° per circa 50 minuti, o fino a quando i pomodorini sono abbrustoliti.
Mettetene tre quarti in un tritatutto assieme a due spicchi d'aglio (quelli cotti assieme ai pomodorini), l'olio rimanente, il basilico, le mandorle tostate leggermente in padella e gli spicchi d'aglio pelati; frullate fino ad ottenere un composto non troppo denso, nel caso aiutatevi con ancora un poco d'olio.
Nel frattempo fate cuocere la pasta al dente e poi conditela con il pesto appena preparato e i pomodorini rimasti; lasciate riposare la pasta a temperatura ambiente almeno un paio d'ore prima di servirla, in modo che i sapori si possano amalgamare al meglio.

Il consiglio di Joe Toastino
Provate a sostituire parte delle mandorle con altra frutta secca come noci, anarcardi o nocciole...il pesto ne guadagnerà in sapore!

3 commenti:

  1. che buoni i pomodorini!!! io me li mangio così, in purezza, come fossero ciliegie! bella questa ricettina :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Sono gustosissimi, uno tira l'altro, davvero!! Poi d'estate sono davvero un MUST!! ;)

      Elimina
  2. Easy but so delicious!

    http://beautyfollower.blogspot.gr

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...