mercoledì 2 aprile 2014

La Carrot Cake perfetta


Carote.

Anzi, carrot cake.
Questa ricetta è stata estorta da uno di noi durante un viaggio in Svezia, qualche anno fa. Leggete sotto e capirete :)

[Sembrava una bella idea andare a Stoccolma per qualche giorno, prima del Natale. Vuoi mettere l'atmosfera, i mercatini, l'odore di cannella che meravigliosamente invade le strade? Si, tutto bello, peccato qualche dettaglio non messo in conto. Voi penserete...a dicembre in Svezia fa freddo. Ovvio, ma per quello basta coprirsi bene, in fondo non si è al Polo Nord, tutto sommato il clima è affrontabile.
C'è poca luce. Vero anche quello, alle 2 del pomeriggio il sole (surrogato di sole, meglio) tramonta, ma ci sono le lucine nataliazie a rallegrare l'atmosfera, e anche le candele alle finestre. Si perché nel nord Europa, per guadagnare più luce possibile, le tende sono un optional, così io mi perdevo a sbirciare dentro alle case, con il rischio di sbattere il muso da qualche parte.
Quello che non avevo messo in conto è che tutto, e quando dico tutto è tutto, verso le 17 inizia a chiudere. Dai musei ti cacciano (sempre gentilmente eh, ma ti cacciano), dai negozi pure; scatta una specie di coprifuoco e ti ritrovi praticamente da solo a girare per le strade. Ed è ora di merenda...quindi la soluzione più ovvia è entrare in uno dei mille bar (grazie al cielo quelli chiudono ad orari umani) e prenderti qualcosa di caldo. Che nel mio caso consisteva in caffè lungo e torta di carote. Tenendo conto che a Stoccolma sono rimasto cinque giorni direi che di tempo per assaggiarne diversi tipi ne ho avuti. Anzi, a pensarci a posteriori, il viaggio potrebbe essere stata la scusa per trovare la carrot cake perfetta. Ok la città, ok i musei, ok il paesaggio, ma quando si parla di cibo tutto passa in secondo piano :)
Finalmente l'ultimo pomeriggio ho assaggiato quella che per me era la torta perfetta. Umida al punto giusto, non troppo dolce, le carote che finalmente si sentivano bene. Ovviamente non ho potuto che attaccare bottone con il proprietario e pregarlo (minacciarlo) di darmi la ricetta; e ovviamente mi ha dato una ricetta che rifatta a casa mica andava bene, qualcosa non funzionava. E di tornare a Stoccolma a vendicarmi non se ne parlava.
Con il tempo ho provato diversi aggiustamenti fino a che non mi sono quasi del tutto avvicinato a quella che avevo mangiato....che non sarà comunque mai la stessa, manca  l'atmosfera svedese, e quella è difficile da replicare.
In realtà una modifica drastica l'ho apportata; niente crema al burro, troppo pesante, dopo qualche morso la eliminavo e mangiavo solo la torta. Bisognava quindi trovare qualcosa che la sostituisse e sinceramente il solito formaggio spalmabile che tutti conosciamo non mi aveva dato grandi soddisfazioni. Fino a quando mi sono imbattuto al supermercato nel quark e...bingo! Esattamente quello che serviva, il giusto punto di acidità che bilancia perfettamente il sapore della torta.
Si, ma il quark cos'è? È un formaggio molto morbido, ha la consistenza dello stracchino, ma è leggermente più acido...comunque trovate tutte le info qua.
Alla fine di svariati esperimenti sono riuscito ad ottenere la mia personale, e perfetta, carrot cake, che non posso non condividere con voi]

Bhe, noi non aggiungiamo nulla, vi lasciamo la ricetta e consigliamo di provarla il prima possibile!!!

Carrot Cake
dosi | una teglia da 24 cm di diametro
carote | 350 gr
farina 00 | 250 gr
olio di arachidi | 250 ml
zucchero di canna | 200 gr
uova | 2
lievito per dolci | una bustina
cannella | un cucchiaino
cardamomo | una bacca
noce moscata | la punta di un cucchiaino
chiodi di garofano | 5
sale | mezzo cucchiaino
quark | 250 gr
zucchero a velo | qb

Riscaldare il forno a 180°, rivestire il fondo della teglia con carta da forno e imburrare e infarinare i lati.
In una ciotola capiente mescolare bene le uova, l'olio, lo zucchero e il sale; aggiungere poi farina, lievito, spezie (tritare al mortaio i semini del cardamomo e i chiodi di garofano), mescolando con una frusta, fino ad avere un impasto dalla consistenza di una pastella molto densa. Unire infine le carote grattuggiate fini e amalgamarle bene.
Versare l'impasto nella teglia e cuocere in forno per circa un'ora o fino a quando, inserendo uno stuzzicadenti al centro della torta, uscirà asciutto.
Lasciare riposare per 10 minuti nello stampo, poi sformare e fare raffreddare completamente su una gratella per dolci.
Per la crema mescolare il quark con lo zucchero a velo (la quantità è a piacere, dipende se preferite la crema più o meno dolce), montando con una frusta. Tagliare poi la torta in uno o due strati e farcirla con la crema preparata; lasciare riposare in frigo per un paio d'ore. Prima di servire spolverizzare con zucchero a velo.

Il consiglio di Joe Toastino
Le noci nella nostra ricetta non sono previste, però se vi piacciono provate ad aggiungerne circa 100 grammi all'impasto; ad ogni morso troverete anche la parte croccante della frutta secca.


8 commenti:

  1. Io che l'ho provata -la vostra- posso esclamare... The best Carrot Cake ever!

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeeeeahh! Grazie mille, super fan!! :)

      <3

      Elimina
  2. Allora Joetoastino, io sono alla ricerca di una carrot cake come si deve. Prendo atto della tua ricetta e chiedo: ma in mezzo a tutto sto mix di spezie e aromi, le carote che fine fanno? La torta sa ancora di carota? ;) Ahahahah, a parte gli scherzi, la mia domanda è seria e sincera! :)
    Saluti Joe! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valentina
      segui la ricetta e ti innamorerai della torta, fidati di me ;)
      L'aroma delle spezie rimane in sottofondo, non copre assolutamente il sapore delle carote, anzi, serve a bilanciare la loro dolcezza. Se però vuoi che il sapore predominante sia quello delle carote allora togli pure le spezie e magari aggiungi all'impasto delle noci, sempre per bilanciare un poco tutti i sapori.
      Fammi sapere, mi raccomando :)

      Elimina
  3. Ma dai che coincidenza, sapete che devo partire per Stoccolma proprio domenica? per lavoro purtroppo ma spero di trovare un pochino di tempo per visistarla. Qualche suggerimento su cosa vedere o su qualche localino carino per mangiare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello!
      Se hai poco tempo sicuramente un giro per la città vecchia merita. Per dove mangiare purtroppo ricordo poco, essendoci stato qualche anno fa, ma potresti fare come me e andare alla ricerca della carrot cake perfetta ;)

      Elimina
  4. Infattiiiiii!!!! Mi spiego: adoro la carrot cake ma quel burro spacciato per crema proprio non lo riesco a mandar giù! Pensavo di essere "sbagliata" io...di avere le papille gustative interrotte!!! Ed invece finalmente trovo qualcuno che la pensa come me. URRA'!!! Ora mi appunto la ricetta per provarla quanto prima! E tante grazieeeee!!!!!!!!!!!!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHHAAH!! Sei fantastica!!! Grazie a te per il supporto! ;)
      Buon Lunedì e a presto!! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...