venerdì 28 febbraio 2014

Una crema gialla

Cavolfiore.

Sinceramente non avevamo mai considerato molto questa verdura.
Più che farlo bollire e poi passarlo in padella o al forno non facevamo. Anche perché, parliamoci chiaro, puzza. Quando cuoci il cavolfiore (o qualsiasi altro suo cugino) nel giro di poco tempo lo viene a sapere tutto il vicinato, non ci sono trucchi che tengano; l'unica soluzione è spalancare le finestre, ma la stagione non ce lo permette, a meno di ritrovarsi la casa allagata (si, piove ancora, a breve ci si trasformerà in ranocchie).
Dicevamo, quando lo si fa bollire il cavolfiore puzza, ed è un peccato, perché superato quel passaggio è buonissimo, anche solo con un filo d'olio e una macinata di sale e pepe.  Abbiamo però visto una ricetta in cui si proponeva di farlo cuocere al forno con altre verdure, servito poi come contorno.
Siamo partiti da lì, abbiamo aggiunto del curry e un pizzico di paprika (tanto ormai lo avete capito che le spezie le infiliamo ovunque) e aggiustato la dose di verdure. Non preoccupatevi se la quantità di cipolla, scalogno e aglio vi sembra eccessiva; il cavolfiore e le carote sono dolci, serve quindi qualcosa che le contrasti...e comunque, cuocendo in forno cipolla&co perdono molto del loro sapore forte.
La cottura in forno, oltre a cuocere e rendere morbide le verdure, gli dona un fantastico sapore di abbrustolito; il passaggio in pentola serve a dare un poco di liquido al tutto, che sennò più che una crema verrebbe fuori un purè....e il frullatore ad immersione finisce il lavoro. Vi avvisiamo che non viene una crema liscissima, se proprio proprio volete ottenere una vellutata dovete passate il tutto al setaccio, ma non è necessario, è buonissima così com'è :)


Crema di Cavolfiore
dosi | 2 persone
cavolfiore | 400 gr
carote | 2 grosse
cipolle bianche | 2 medie
scalogni | 3
spicchi d'aglio | 4
curry in polvere | 2 cucchiaini
paprika dolce | mezzo cucchiaino
olio evo | 2 cucchiai
brodo di verdure | 250 ml
latte | 250 ml
sale&pepe | qb

Preparare le verdure. Dividere il cavolfiore in cimette, pelare le carote e tagliarle a rondelle da circa un cm, pelare cipolle e scalogni e tagliarli in quarti; gli spicchi di aglio lasciarli interi, con la buccia.
Mettere tutte le verdure in una ciotola capiente, cospargerle con l'olio, le spezie e mescolare per distribuire bene il condimento; disporle poi su una teglia e cuocere in forno a 190° per 30 minuti, dando una mescolata ogni 10.
Sfornare le verdure (pelate gli spicchi d'aglio a questo punto), metterle in una pentola capiente, aggiungere il brodo caldo, portare a ebollizione e cuocere a fuoco dolce per 10 minuti, mettendo il coperchio.
A questo punto, con un frullatore ad immersione, ridurre le verdure in purea, aggiungendo poco a poco il latte a temperatura ambiente. Regolare di sale e pepe e servire subito la crema, spolverizzata con un pizzico di paprika.

Il consiglio di Joe Toastino
Provate a sostituire metà del latte con della panna e aggiungete in forno alle verdure una patata media (tagliatela delle stesse dimensioni della carota); il risultato finale sarà ancora più cremoso!

2 commenti:

  1. Si purtroppo puzza...non ti dico i "ma che puzza che fai, non puoi aprire le finestre?" che girano in casa. Io invece lo adoro, semplice con un filo d'olio e di aceto balsamico. Ma in questo periodo in cui è freschissimo lo mangio tantissimo anche crudo in insalata (così niente puzza). Mi piace moltissimo sgranocchiarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco, Elenuccia! Hai ragione, ci sono mille modi tutti super golosi per cucinare il cavolofiore! Iniziamo con questa crema "gialla", magari ne verrà fuori una trilogia come con la nostra amata zucca!! ;) Un abbraccio!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...