martedì 4 febbraio 2014

I biscotti del Nord Europa



Ci risiamo.

Abbiamo una qualche strana attrazione verso cannella&co.
Questa volta ci siamo fatti incantare dagli speculoos, nome proprio di biscotti tipici del Belgio e dei Paesi Bassi. In realtà crediamo siano gli stessi, oppure strettissimi parenti, di quelli in vendita nel reparto cibo della famosissima catena di mobili fai da te con l'insegna giallablu. Anzi, pensavamo fossero proprio originari della Svezia; quando poi abbiamo approfondito è saltato fuori che no, vengono dal Belgio.
Che poi, a ben pensarci, quelli in vendita all'Ikea (vabbè, tanto avevate capito che di quello stavamo parlando) potrebbero essere per davvero biscotti tipici svedesi che con gli speculoos hanno in comune le spezie. E il sapore. E la consistenza. E il colore. Uhm...
Siccome non è la prima volta che ci documentiamo sulle ricette del Nord Europa, abbiamo capito una cosa: nei dolci, la cannella, in un modo o nell'altro è quasi sempre presente, quindi niente di strano se questi biscotti si ripropongono più o meno uguali in Paesi diversi.
Poi succede che la scorsa estate, durante un viaggio in Francia, questi biscotti te li ritrovi al bar assieme al caffè. E al supermercato in confezione famiglia (ok, questo non fa testo). Il piccolo particolare, che ti fa vacillare la teoria dei paesi nordici, è che ti trovi in vacanza in Costa Azzurra e non in Normandia, Bretagna, o simili; a quanto pare però sono diffusissimi in tutta la nazione e vengono appunto chiamati speculoos.
Quindi ok, vada per gli speculoos...anche perché, a parte tutte le varie ricerche, sono molto molto (moooolto) buoni, e accompagnati con un bel tè caldo, soprattutto in questo periodo, vanno giù che è una meraviglia, uno tira l'altro!

Speculoos
dosi|circa 60 biscotti
farina 00 | 300 gr
zucchero di canna | 250 gr
burro | 100 gr
bicarbonato di sodio | un cucchiaino
sale | un pizzico
cannella | un cucchiaino
noce moscata | un pizzico
chiodi di garofano | un pizzico
zenzero | mezzo cucchiaino
cardamomo | mezzo cucchiaino
acqua tiepida | qb

In una ciotola mescolate assieme farina, spezie, sale e zucchero. Unire poi il burro fuso iniziare a impastare fino ad ottenere un impasto consistente e liscio; se serve aggiungere qualche cucchiaio di acqua tiepida.
Avvolgelo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 12 ore.
Successivamente stenderlo in uno spessore di 3 mm e ritagliarlo in rettangoli di 3x6 cm; metterli su placche rivestite di carta da forno e cuocere a 160° per 20 minuti circa, fino a che sono ben dorati.
Estrali dal forno, lasciarli riposare sulle placche per 5 minuti e poi farli raffreddare su delle griglie per dolci per due ore. Si conservano per un mese in una scatola di latta ben chiusa.

Il consiglio di Joe Toastino
Se volete un sapore più intenso provate ad aggiungere al mix di spezie qualche pizzico di pepe nero macinato.

4 commenti:

  1. Adoro questi biscotti ma ammetto di non averli mai visti in Francia. Forse è colpa mia visto che come te ho sempre avuto l'idea che fossero biscotti "nordici" non li ho mai cercati nei negozi francesi. Mi piace la forma che hai dato, da biscottone casalingo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Elenuccia, è stata una piacevolissima sorpresa!! In Costa Azzurra, ma a questo punto presumo anche in altre zone della Francia, sono stra diffusi e tutti ne vanno ghiotti! Potevamo noi non farci ammaliare da una simile bontà?? :) Ovvio che no! La forma del "biscotto casalingo" ci ha convinti da subito...grazie per averla apprezzata! A presto :)

      Elimina
  2. strepitosi, di questi potrei mangiarne a chili...ma non li ho mai fatti....credo sia giunto il momento di buttarmi e provare, che ne dici?!
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì!! Devi provare a farli! Ma attenzione: creano dipendenza ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...