lunedì 18 novembre 2013

Zucca e Lenticchie





Cosa c'è di più autunnale della zucca?
Sarà l'influenza oltreoceanica di halloween, ma a novembre a quanto pare non si riesce a farne a meno. Non che questa cosa dispiaccia, anzi :)
Ci siamo ritrovati tra le mani una bella zucca, ma usarla tutta per una sola ricetta era impensabile, avremmo potuto sfamare tutto il quartiere; da qui l'idea di dividerla su tre ricette, da proporre in tre settimane, in abbinata con le lenticchie. Con un tocco di sapore esotico però, giusto per non farci mancare nulla.
Ok, zucca e lenticchie ci sono, mettiamole assieme.
Il clima fuori ci ha decisamente aiutato, il freddo è arrivato e con lui anche la voglia di qualcosa di caldo, voglia di una zuppa.
Di zuppe di zucca ce ne sono infinite varianti e noi siamo partiti da quella più semplice; in questo caso abbiamo utilizzato delle lenticchie rosse decorticate che cuociono velocemente e danno ulteriore cremosità al tutto. 
In realtà non era previsto il loro utilizzo, ma poi ci siamo fatti prendere la mano e quindi...proviamoci: curry (aggiunge un tocco di piccante che ci sta benissimo) e curcuma. Far cuocere il tutto e oplà, in 20 minuti la voglia di comfort food è soddisfatta :)

Zuppa di Zucca e Lenticchie
dosi | 2 persone
zucca pulita | 300 gr
lenticchie rosse decorticate | 160 gr
cipolla | una piccola
olio | 2 cucchiai
curcuma | 2 cucchiaini
curry | 1 cucchiaino
brodo vegetale | 1 lt
yogurt bianco | a piacere
semi di zucca | a piacere
sale | qb

Tagliare la cipolla a fettine sottili; scaldare l'olio in una pentola e cuocerla fino a che diventa trasparente (se inizia a bruciare bagnatela con un goccio di brodo). Aggiungere il sale, la curcuma, il curry e far cuocere ancora per un paio di minuti.
A questo punto unire la zucca tagliata a cubetti, fare insaporire per circa un minuto e poi aggiungere il brodo a caldo fino a coprire a filo.
Lasciare cuocere per 10 minuti coperto, poi aggiungere le lenticchie sciacquate e continuare a cuocere per altri 10 minuti scoperto (se si dovesse asciugare troppo allungare con qualche mestolo di brodo).
Servire con qualche cucchiaiata di yogurt e i semi di zucca.

Il consiglio di Joe Toastino
Per un sapore più particolare potete sostituire in parte il brodo con del latte di cocco (una lattina da 250 ml e 750 ml di brodo vegetale).

giovedì 14 novembre 2013

Il primo toast post


Tema libero.
Foglio bianco.
Come cominciare?

Il primo post è come il primo giorno di scuola, ci si presenta, si rompe il ghiaccio, si conoscono nuove persone...è tutto nuovo, sconosciuto, hai addosso sempre un briciolo di paura.
Ci siamo chiesti come iniziare questa nostra avventura, come impostare il blog, il nome, che immagine fotografica dare; domande che hanno trovato pian piano una risposta.
Il vero scoglio è stata però la prima ricetta, quella con cui ci presentiamo, quella della famosa prima impressione. A ben pensarci però la soluzione era semplice.
Un dolce...si, ma cosa? Meglio rimanere sul semplice, un qualcosa da mangiare a colazione o merenda...e mettiamoci anche il cioccolato, facciamolo goloso. Ok, torta al cioccolato...si, però, non sarà troppo poco come prima ricetta? Arricchiamola con qualcosa...ma cosa? Insomma, avete capito che avevamo un caos in testa.
Siamo quindi andati a fare due passi al mercato rionale con in mente una cosa sicura, volevamo fare un dolce al cioccolato, mancava il secondo ingrediente. Quando poi ci sono cascati gli occhi su delle piccole pere coscia tutto è andato al suo posto.
L'abbinata pere+cioccolato non delude mai, abbiamo però voluto fare un esperimento; la torta si è trasformata in un plum cake e le pere le abbiamo lasciate intere. Questa scelta ha fatto la differenza; l'impasto rimane leggermente umido e le pere si cuociono lentamente, diventando morbidissime. La ricetta ce l'ha data una carissima amica, non abbiamo cambiato una virgola, perchè è perfetta così, ha solo cambiato forma :)

Plum Cake Cioccolato e Pere
persone | 8 
uova | 3
yogurt a piacere | 125 gr
zucchero | 250 gr
farina | 375 gr
olio di semi | 65 gr
cioccolato fondente | 125 gr
cacao amaro | un cucchiaio
lievito chimico | una bustina (16 gr)
pere coscia | 5/6
sale | un pizzico

Preriscaldare il forno a 180° e foderare uno stampo da plum cake da 30x12x8 cm con carta da forno bagnata poi ben strizzata.
Sbattere i tuorli con lo zucchero, fino a ottenere un composto bianco e liscio. Aggiungere lo yogurt, la farina setacciata con lievito e cacao. Mescolare bene con una spatola e incorporare il cioccolato fuso a bagnomaria.
Per ultimo montare gli albumi a neve ferma con il sale e aggiungerli al composto, sempre mescolando dall'alto in basso con la spatola.
Lavare bene le pere e metterle nello stampo, poi versare sopra il composto. A questo punto battere su un piano la teglia in modo da fare uscire eventuali bolle d'aria.
Cuocere in forno caldo per circa 30/40 minuti. Fate una prova con uno stuzzicadenti; infilatelo in un punto del dolce non vicino alle pere, deve uscire asciutto. Togliere dal forno e lasciare raffreddare completamente prima di sformarlo.

Il consiglio di Joe Toastino
Potete aromatizzare come preferite il Plum Cake. Io consiglio di aggiungere mezzo cucchiaino di cannella all'impasto; andranno benissimo anche scorza di arancia o limone oppure i semini di una bacca di vaniglia.





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...